Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_sydney

ORME ECOLOGICHE

Data:

10/11/2016


ORME ECOLOGICHE

Mostra di opere di Giorgia Severi e Diego Bonetto

Il progetto nasce dalla collaborazione tra gli artisti Giorgia Severi e Diego Bonetto durante la residenza artistica allo studio BIF FAG PRESS di Sydney e 26punto80 in Italia. Introduzione dal Dr Daniel Ramp, biologo conservazionista e direttore del Centre for Compassionate Conservation della University of Technology di Sydney.

Orme Ecologiche – Ecological Footsteps è una riflessione sul paesaggio migratore e globalizzato attraverso la stampa e le calcografie di piante cosmopolite che vivono in Italia e Australia.

bursa pastoris severi bonetto2Le opere sono paesaggi che rappresentano i luoghi dove le piante sono state colte e quindi provano l'esistenza di queste specie vegetali in entrambi i luoghi. Le stampe sono infatti state fatte in due sessioni, una in Italia e una in Australia ma con le stesse specie di piante. Si parla quindi di un paesaggio migratore e se vogliamo anche colonizzatore, che riflette la globalizzazione e l'antropizzazione dell'ambiente che si estende a tutto il mondo. Le piante prese in considerazione sono commestibili e/o medicinali, utilizzate dall'antichità in tutto il mondo per scopi medicamentosi, e sono storia dell'erboristeria nonché della medicina e utilizzate nella cucina tradizionale.

La BigFagPress (BFP) è una tipografia con sede a Sydney. La struttura ha ottenuto un Marketing Grant (Sussidio per il Marketing) da NAVA nel 2007 ed è stata aperta al pubblico nel maggio 2008. Da allora la BFG è stata invitata a partecipare a OffSet, una mostra facente parte di ArtBasel41, co-prodotta da Green Bands Art Walk, una serie di eventi e tour a piedi che esploravano l’eredità delle proteste ambientaliste di Sydney oltre ad ospitare una serie di residenze in studio per artisti portatori di handicap. Le stampe prodotte dalla BFP hanno vinto due volte il prestigioso Freemantle Print Art Award negli ultimi 5 anni. La BFP ha attualmente sede a Glebe grazie ad un Supported Accommodation Grant (Sussidio Patrocinato per l’Alloggio) offerto dal Comune di Sydney. http://bigfagpress.org

Giorgia Severi è un’artista multimediale interessata al paesaggio, all’azione antropica ed alla relazione tra gli esseri umani e l’ambiente. La sua pratica artistica comprende installazioni, sculture, disegni e pitture oltre che a performance dal vivo. Ha studiato restauro di mosaici antichi all’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Lavora a progetti internazionali collaborando con vari artisti per installazioni video e sonore all’interno di workshop e progetti specifici. Le mostre più importanti alle quali ha partecipato di recente sono:

  • Beyond Landscape, Galleria Renata Fabbri, Milano
  • MAXXI National Museum of 21st Century Arts, Rome MAXXI Temporary School
  • Curate it Yourself 2015, Paris
  • 56 Biennale Venezia 2015, Country Pavillon Collateral Event
  • Nowhere Landscapes Malatestiana National Library, 2016 Italy
  • Artefiera International Contemporary Art Fair 2015-16- Marcolini Gallery
  • Restoring the World, NiArt Gallery 2015, LaParCo Foundation 2014, Italy
  • Solo exhibitions / Jaipur University and Sukriti Studio India 2013
  • DC Dolomiti Contemporanee Artist in Residence 2012

www.giorgiaseveri.com 

Diego Bonetto è un artista italiano, padre, speaker, naturalista appassionato, operatore culturale e vincitore di premi, basato a Sydney, e che dal 2002, lavora come artista multimediale ed è membro di collettivi artistici SquatSpace e BigFAGPress. Diego Bonetto è un esperto di multimedia i cui principali interessi vertono intorno all’incoraggiamento di discussioni relative a senso di appartenenza, sostenibilità ed azione. Attraverso campagne artistico-ambientali quali WeedyConnection, Wild Stories e Wild Food Map Diego ha condiviso i suoi punti di vista sulle piante selvatiche australiane commestibili e medicinali ed ha favorito interpretazioni del paesaggio dotate di consapevolezza culturale. Diego tiene regolarmente workshops, tour esplorativi e performance volte a rivedere l’identità e la gestione ambientali, oltre a collaborare regolarmente con chef, ballerini, personalità del mondo dei media e dell’arte, artigiani, erboristi e portatori della tradizione di diversa provenienza etnica. Fra le mostre e le commissioni figurano Foodfight (una commissione di C3West in partnerariato con il MCA ed il Liverpool Council, 2016), Wild Stories (mostra personale, Casula Powerhouse Art Centre, 2012), The Rocks Windmill, Sydney, 2013 (workshop e scultura pubblica), Time_Place_Space: Nomad, 2014 (Performance Space, Sydney, ArtsHouse, Melbourne) e State of the Arts (mostra collettiva, Padiglione Italiano, Biennale di Venezia, 2011).

“La visione artistica di Giorgia Severi potrebbe rientrare in quella che è stata definita come etica della responsabilità ambientale. Responsabilità nel senso di atteggiamento fondamentale del genere umano, volto ad assicurarsi un ambiente sano e incontaminato che non verrà sfruttato, impoverito o devastato per sempre. La ricerca artistica di Giorgia Severi è il risultato di un sentimento profondo incentrato su questo senso di appartenenza. L'arte diventa così un mezzo per compiere azioni dal contenuto sociale e culturale, un modo per denunciare allo scopo di risvegliare la coscienza collettiva sul rapporto fra gli esseri umani e la terra”. (Andrea Lerda, Platform Green)

 

Inaugurazione della mostra (alla presenza degli artisti):

Istituto Italiano di Cultura, Giovedì, 10 novembre alle 18:00

Posti limitati. Prenotazione obbligatoria: www.eventbrite.com.au

 

Durata della mostra: 10 novembre al 2 dicembre 2016

Ore 9.30-17.30 (lun.-giov.) – 9.30-13.00 (ven.)

Informazioni

Data: da Gio 10 Nov 2016 a Ven 2 Dic 2016

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : Big Fag Press

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura, Sydney

958